Quote Scommesse Calcio®

Covid e Lockdown 2: Il calcio è salvo, l’Italia non credo



Caro Popolo QSC, dopo tre giorni di attesa è arrivato finalmente il nuovo DPCM che ufficializza il lockdown2 a livello nazionale con tre livelli.

Ci sono tre aree: gialla, arancione e rossa e nessuna verde.

Ecco il riassunto (cliccate qui per ingrandire):

L’Italia tutta è considerata in emergenza e quindi si parte dal coprifuoco dalle 22 alle 5 fino ad ulteriori livelli che vanno ad impattare sulle libertà personali alla stessa stregua del “Lockdown 1”, quello di marzo 2020 per intenderci.

Parlare serve. Protestare in maniera civile pure.

Diverse cose che avevo suggerito finalmente sono state adottate dal governo Conte, ma di errori ne vedo ancora molti.

Lockdown 2

Le aree rosse del “Lockdown 2” ad oggi sono:
– Lombardia 10.000.000 di abitanti
– Piemonte 4.300.000
– Calabria 2.000.000
– Valle d’Aosta 125.000

Abbiamo 16.500.000 abitanti in lockdown2 “rosso” su una popolazione di 60.000.000 per un totale di 27,50% di italiani.

E per fortuna che Conte andava a farsi bello in giro con il suo “Non ci sarà nessun lockdown”, altra frase storica dopo “Nessuno perderà il posto di lavoro per colpa del CoronaVirus” a cui sono seguiti oltre 600.000 posti di lavoro in meno.

Falliranno ora molte altre società e soprattutto i contagi non diminuiranno.

Questa è purtroppo la mia previsione e sapete che ormai non solo azzecco quelle sul calcio, ma anche tutte quelle sul covid.

Spero di sbagliarmi, ma credo che arriveremo tra i 35.000 e i 50.000 contagi ben presto, magari entro novembre.

I motivi? Semplice, si sta intervenendo su tutto tranne che sui fattori più importanti: scuola, mezzi di trasporto e immigrazione.

La scuola in presenza rimane e non solo nell’area gialla, ma addirittura in quelle arancioni e rosse.

Credo che invece siano proprio i milioni di studenti che ogni giorno vanno a scuola ad aumentare il numero di contagi come ho anche mostrato con dati alla mano nell’articolo ZeroVirgola: Ministri, scuola e calcio.

Per i mezzi di trasporto si sta facendo nulla. Si dice che dovranno essere ridotte le capienze fino ad un massimo del 50%. Ma che significa in pratica? Nulla. Esattamente nulla. Continueranno ad essere piene.

Da notare come dal giallo al rosso la voce relativa ai mezzi pubblici diventa:
– Giallo: riduzione fino al 50%
– Arancione: riduzione fino al 50% (stessa della gialla, cambia nulla)
– Rossa: consentito riempimento solo fino al 50%

Badate bene il gioco di parole. A colpo d’occhio potrebbe sembrare che in tutti i casi c’è il 50% ed invece no. Nei primi due casi gli autobus possono continuare anche ad essere semipieni e solo nella zona rossa vengono messi al 50%.

Siamo sicuri poi che 50% sia un buon numero?

Credo che si dovrebbe fare un’azione più forte e mettere un 20%-25% su tutti i mezzi di trasporto. Questo sì che diminuirebbe i contagi. Certo, bisognerebbe lavorare molto sul trasporto pubblico, ma perché non farlo?

Sarebbe l’occasione per ottimizzare il tutto invece di continuare ad avere centinaia di migliaia di contagiati e tantissimi soldi poi spesi in sanità. Prevenire è meglio che curare.

Non mi risulta invece che il trasporto pubblico sia potenziato, quindi anche qui si continueranno a vedere assembramenti.

E l’immigrazione? Quella continua a “tutta callara” come si dice a Roma. Anche qui il governo Conte ha fatto nulla e l’Italia è diventata una groviera, piena di buchi per far sbarcare migliaia di immigrati spesso anche clandestini e spesso malati di covid.

Quindi se da una parte sono felice che il governo Conte ha fatto quello che dico da mesi, individuare cioè dei livelli di guardia predefiniti, sono convinto che siano inadeguati.

Inadeguati proprio come considero questo governo M5S-PD ed è per questo che invoco l’intervento di Mattarella e la creazione di un governo di unità nazionale.

Gli italiani scenderanno presto di nuovo in piazza e se ci sarà il morto sarà colpa di uno apparato statale incapace di muoversi per tempo.

Ragionateci bene: come è possibile che anche nel peggiore dei casi le scuole rimarranno aperte?

Perché non fare quantomeno un tentativo e bloccarle subito?

Quali interessi strategici ci sono dietro questa ossessione di tenere aperta quella che è molto probabilmente la causa numero 1 della seconda ondata?

Perché non fare almeno un esperimento su una regione e chiudere tutta la formazione in presenza per almeno un mese?

Quindi ragazzi mi dispiace, ma reputo le misure di ieri inutili. Sono solo ulteriori restrizioni delle libertà personali mentre in Ungheria invece si riempiono gli stadi di calcio.

A proposito di pallone anche qui finalmente hanno accettato il mio consiglio: lo terranno aperto anche in caso di zona rossa in tutta Italia.

Hanno capito che il calcio ha una funzione importantissima e sono contento di averlo fatto capire nei miei tanti articoli.

Il governo Conte ha capito che senza calcio i forconi sotto Palazzo Chigi arriverebbero molto prima.

Nel Lockdown 1 fu tutto chiuso, anche le scuole. In questo Lockdown 2 invece si chiude tutto tranne che le scuole. Paradossale visto che come vi ho fatto vedere lo reputo la prima causa dell’aumento dei contagi.

Quando proposi diversi mesi fa di mettere dei livelli di emergenza predefiniti in base ad alcuni parametri, indicai come esempio quello che viene adottato nell’ambito militare, e sono felice che si stato fatto, ma è incompleto.

Fino a che le scuole in presenza rimaranno aperte, fino a che non si interverrà massicciamente nel rafforzamento dei mezzi pubblici il virus continuerà a circolare e a quel punto che farà il governo italiano?

Attiverà l’area nera? Quella del lutto nazionale?

Quindi il calcio è salvo, bene così. Ma l’Italia non credo.

Caro Mattarella, serve far dimettere Conte e costituire un governo di unità nazionale, prima che rivolte del popolo italiano diventino estreme.

Nel mentre proprio grazie al calcio cerchiamo di alleggerire la tensione.

Ieri le italiane in Champions League si sono rifatte, con un pareggio della Lazio contro lo Zenit che è oro in questo momento, mentre la Juventus in Ungheria, davanti a 20.000 spettatori, ha dominato il Ferencvaros che è sembrata essere una squadra di dilettanti allo sbaraglio. Ops.

Ecco il video che ho preparato, ascoltate e condividete:

Clicca Qui per Vedere il palinsesto delle Partite di Oggi

€100INFO
€210INFO
€10INFO

Gioco è riservato ai maggiori di 18 anni. Può provocare dipendenza; Siti legali.Comparazione Bonus. Clicca su Info per maggiori informazioni su come aprire un conto di gioco.

Inserisci un commento. Se questo è il tuo primo commento assicurati di leggere prima con attenzione la pagina Come Partecipare

4 commenti

  • Buongiorno Giulio. E’ tanto che non scrivo; ero impegnato a recuperare lavorativamente i danni del primo lockdown. Ad ottobre sembrava che l’economia si riprendesse, ed eccoci di nuovo….. strano vero ?
    Condivido tutto quello che hai scritto e commentato. Qua in Piemonte gli studenti sono in d.a.d. da lunedi scorso, eccetto elementari e medie. Sai che abito in provincia, gli spostamenti in autobus sono affidati ad autolinee private. Nè il governo ne la Regione hanno investito 1 solo euro nel potenziamento delle autolinee. In compenso, conosco un paio di aziende di bus che hanno i Pulmann Gran Turismo fermi, e gli autisti in cassa integrazione. Così come conosco ristoratori e negozianti che non so se apriranno finito questo cinema. Possiamo solo resistere.
    Per “alleggerire”, dopo qualche anno, posso finalmente proporre tutta Italia come area rosso-nera….
    In bocca al lupo a tutti! Come si dice in Piemonte, ” Tèn Dùr ” ( tieni duro….)

    • Grande Lorenzo, ben ritrovato!

      Mi dispiace che anche tu sei stato colpito dagli effetti del primo lockdown e purtroppo ora il Piemonte è addirittura area rossa.

      Informarsi, parlare, proporre soluzioni e condividere è la cosa migliore che possiamo fare per uscire presto da questa situazione.

      Dovremo condividere a lungo con questo Corona Virus, diversi anni e serve un cambiamento perché chi ci guida si sta dimostrando incapace di farlo.

      Vediamo il lato positivo, almeno il Milan ti sta dando delle belle soddisfazioni. Ci manca solo che mentre sta per vincere lo scudetto chiudano pure quello! 😀

      Un forte abbraccio e a presto

      Giulio

Comparazione Bonus

Bet9.it
Bonus €100 + Scommesse + Casinò
Betfair
€50 a rimborso + 5 euro ogni settimana
Stanleybet
Bonus €10 su primo deposito

Siti legali autorizzati dallo Stato italiano (AAMS). Gioco riservato ai maggiori di 18 anni. Il gioco può provocare dipendenza psicologica; giocare con moderazione.

Accesso Rapido

Vetrina QSC

Scopri la Vetrina QSC, lo spazio messo a disposizione degli utenti che vogliono promuovere la loro attività.

Clicca qui per andare alla Vetrina QSC

pronostici premium

Accesso rapido

Comparazione Bonus

Bet9.it
Bonus €100 + Scommesse + Casinò
Betfair
€50 a rimborso + 5 euro ogni settimana
Stanleybet
Bonus €10 su primo deposito

Siti legali autorizzati dallo Stato italiano (AAMS). Gioco riservato ai maggiori di 18 anni. Il gioco può provocare dipendenza psicologica; giocare con moderazione.

Vetrina QSC

Scopri la Vetrina QSC, lo spazio messo a disposizione degli utenti che vogliono promuovere la loro attività.

Clicca qui per andare alla Vetrina QSC