Quote Scommesse Calcio ®

Scommesse sportive: sessione domande e risposte QSC

€410 PIÙ INFO
€400 PIÙ INFO
€305 PIÙ INFO

Comparazione Bonus Scommesse. Riservato ai maggiori di 18 anni. Gioca con moderazione.

Con l’arrivo del weekend apriamo una nuova sessione di domande e risposte a 360° sul mondo delle scommesse sportive.
Che siate neofiti o utenti storici del Popolo QSC potete chiederci qualsiasi cosa vogliate nell’ambito delle scommesse, basta rispettare le semplici regole di seguito riportate.

1) Inserite una domanda chiara e sintetica. Andate al sodo.
2) Si possono fare domande di qualunque natura, dalla scommesse tradizionali al Betting Exchange
3) Se la domanda è relativa ad una partita, inserite il link alla scheda pronostico di Pronostico.it
4) Non si tratta di una sessione relativa ai pronostici QSC. Quindi evitate di parlare di partite che si dovranno ancora giocare. Potete invece linkare partite passate per rielaborarle insieme a noi.
5) Ci fermeremo nel rispondere alle ore 19:00 o comunque al max al 100 commento totale di questo articolo (quindi circa 50 domande!)

Le domande che non rispetteranno queste semplici regole saranno rimosse.

Scopri Pronostico.it PREMIUM e accedi a centinaia di pronostici ogni settimana. Clicca Qui per accedere a Pronostico.it PREMIUM!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per dare il voto

Voto medio 0 / 5. Totale voti: 0

Non ci sono voti. Vota per primo!

74 commenti

  • Buongiorno Admin e popolo QSC, volevo chiedere se in un incontro si è convinti che una squadra in forma possa fare goal, al posto di entrare in un mercato 1×2 si può pensare ad esempio ad un mercato segna squadra casa ad esempio?

    • Si certo. L’unico problema è che hai un sola situazione favorevole.
      In passato quando non era ancora arrivato il betting exchange .it ha cambiare il modo di scommettere in Italia, usavamo spesso questa tecnica. Scommettevamo sui singoli goal delle squadre di calcio.
      Quando è arrivato il Betting Exchange abbiamo però abbandonato questa logica perché grazie al Punta e Banca puoi ottenere profitti simili in maniera più ampia.
      Ad esempio invece di considerare il goal di una sola squadra, spesso è meglio un Banca X, in questo modo anche se il match dovesse finire con 0 goal della tua squadra favorita, potrai vincere e con una quota tendenzialmente pari o superiore.
      In pratica hai un controllo maggiore della scommessa.
      Quindi vedi la strategia di giocare un solo goal come un miglioramento del tipo di giocata dello scommettitore tradizionale, ma ora che sai come funziona il Betting Exchange ti conviene utilizzarlo perché a parità di situazioni hai una maggiore possibilità di vittoria.
      Detto questo, nulla vieta che in alcuni casi particolari puoi scegliere ancora di giocare il goal secco, ma ti consigliamo di farlo solo saltuariamente.

    • Valgono le considerazioni generali per gli Over, poi a seconda della certezza che hai puoi scegliere su Over 1,5 Over 2,5 Over 3,5.
      Servono:
      – Percentuali da Over.
      – Stati di forma diversi.
      – Squadra che segna con regolarità (meglio se quella in casa) e squadra che subisce con regolarità (meglio se quella in trasferta).
      – Grafico che va a favore della squadra che segna con facilità.
      – Utile poi vedere, meglio se la squadra in trasferta e sfavorita, fa spesso risultato Goal

      In merito al caso di Over 1,5 poi proprio vedere se ci sono molti casi da Goal può essere utile, perché di fatto un pronostico Goal è un Over 1,5.
      A tal proposito meglio leggere => https://quotescommessecalcio.com/mercato-goalnogoal-perche-preferire-gli-over-al-goal/

  • Chiedo sulla partita di ieri tra Jiangsu Suning e Tianjin Quanjian https://www.pronostico.it/it/pronostici/jiangsu_suning-tianjin_quanjian.html.
    Con la scheda pronostico.it davanti ero indeciso tra Banca X e over 1.5. Ho scelto over 1.5 e, non avendo chiuso subito dopo il 1 gol, ho perso.
    In tanti invece hanno preferito un banca X, che alla fine era vincente. Quali sono i dati, in questa precisa partita, che spostano l’ago della bilancia verso il banca X piuttosto che verso un over 1.5?
    Riguardando la scheda col senno di poi mi rendo conto che forse il pronostico migliore non era ne Banca X ne over 1.5, ma punta under 3.5.
    Che ne pensate?

  • Nella strategia “banca favorita” la quota da bancare deve essere bassa;
    potete quantificare questa quota con un minimo e un massimo?

  • Sempre riferito alla strategia “Banca favorita” vorrei sapere se la favorita deve giocare in casa oppure in trasferta?

    • La risposta a questa domanda l’avevamo già inclusa nel commento precedente, meglio se in trasferta.

  • Buongiorno admin e popolo QSC , domanda , da neofita , quota bassa , maggiori possibilita’ di vincita , perche’ le sconsigliate ? Grazie

    • Andiamo per ordine.
      Le quote non vanno mai viste in fase di analisi di un pronostico se non alla fine di esse. Per questo motivo sulle schede pronostico di http://www.Pronostico.it sono inserite solo alla fine insieme ai grafici betting exchange.

      Mai abbiamo sconsigliato quote basse in assoluto, diciamo però che il nostro metodo prevede di avere un profitto netto su ogni singola scommessa che deve essere compreso tra il 20% e il 50% dell’importo scommesso.

      Ad esempio se si giocano 100 euro si deve avere un profitto netto di almeno 20 euro, meglio se fino a 50 o superiori.

      Detto questo, se si parte con una quota troppo bassa ad esempio 1.14 è impossibile ottenere questo margine di profitto e in base alla nostra esperienza non ne vale la pena.

      Ad esempio quante volte avete perso una scommessa giocando un 1 a 1.20 magari, tante, questa è da evitare, a tal proposito ne parliamo qui => https://quotescommessecalcio.com/scommesse-con-segno-1-o-2-bassi-meglio-evitarle/

      Allo stesso tempo però, se abbiamo magari un banca ospiti che ci può portare un profitto del 20% ci piace di più, perché a parità di guadagno finale abbiamo due risultati su tre utili.

      Puoi aiutarti poi con il Simulatore che abbiamo realizzato per vedere che se usi scommesse troppo basse, è difficile avere un utile nel lungo periodo, vedi qui => https://quotescommessecalcio.com/simulatore-guadagni-quote-e-pronostici/

  • Strategia “Banca favorita”…quali sono gli indicatori da valutare per fare un buon pronostico?

    • In realtà, in questo caso dovresti partire al contrario.
      Parti dal pronostico studiando gli indicatori in maniera classica e se questi vanno contro la favorita devi porti una domanda aggiuntiva se valga la pena o meno giocarla.
      Partire al contrario, scegliere prima la strategia e poi cercare le partite che la rispettano, porta sempre a perdere soldi.
      Bisogna sempre seguire il corretto ordine, prima si realizza un buon pronostico e poi si adotta la strategia migliore per quel caso.
      Proprio nell’articolo di oggi nell’analizzare alcuni pronostici di ieri, avevamo detto che la Stella Rossa ci sembrava molto più in forma del Colonia (FC Koln) e infatti ha poi vinto per 0-1 la squadra di Belgrado.
      Abbiamo però anche detto che giocando in casa la favorita, non l’avremmo bancata perché il rischio poteva essere eccessivo.
      Come ti abbiamo scritto nei commenti precedenti preferiamo bancare la favorita se è fuori casa.

  • Buongiorno a tutti,
    Cosa ne pensate del bancare risultato esatto 1-0 con una superfavorita in casa? (Da 1.5 in giu) é vero che di solito la quota é alta per i risultati esatti (7-8) ma a quanto vedo o finisce in goleada o spesso underdog un goal lo segna (vedi le partite di ieri milan-rijeka o everton-limassol)

    • Sì, si può fare. Bancare i risultati esatti è una delle strategie approvate sul sito BettingExchange.it vedi qui => http://bettingexchange.it/strategie/ .

      Esistono tra l’altro diverse strategie sui risultati esatti valide => http://bettingexchange.it/tag/trading-risultati-esatti/

      Quindi in generale ok.

      Quello che invece non ci piace è quando si inizia a pensare come hai fatto tu, ragionando sulle quote. Solito errore.
      Se si parte dalla quote, si perde puntualmente nel lungo periodo.

      L’ordine deve essere sempre, prima si fa il pronostico, poi si sceglie la strategia, solo successivamente si vede se la quota può essere interessante.

      Considera che quando banchi a 7 o 8, hai una responsabilità bassa rispetto ad un risultato esatto, ma comunque molto alta rispetto ai nostri standard.

      Se banchi ad esempio a quota 8, per vincere 14.28, hai un rischio/responsabilità di 100 euro. Quindi in pratica giochi 100 euro per vincere 14 euro, è che se avessi giocato a quota 1.14.
      Nota: per fare le simulazioni è possibile usare il Calcolatore Punta e Banca => http://bettingexchange.it/calcolatore-punta-e-banca/

      Se vedi il nostro simulatore vedrai che è una quota troppo bassa per avere profitti => https://quotescommessecalcio.com/simulatore-guadagni-quote-e-pronostici/

      Non solo, considera che la quota a 8.00 è in genere il caso più basso che puoi avere in tutti gli altri casi la responsabilità è maggiore e quindi ancora meno vantaggiosa.

      Inoltre il caso più basso è che quello più probabile, quindi così facendo in maniera continuativa perderai sicuro perché vedrai che diverse volte uscirà quella situazione.

      A quel punto il ragionamento che potrebbe fare un neofita è del tipo, “OK non banco subito, aspetto il live e che scenda la quota”, bene, altro modo per perdere. Perché se non prendi 90 minuti hai meno possibilità che si verifichi e allo stesso tempo prendendo meno minuti ha più possibilità che il risultato rimanga su quella situazione.

      Quindi OK per usarla, come qualsiasi strategia presente su http://BettingExchange.it, ma da fare solo in situazioni in cui il tuo pronostico è sicuro.
      In ogni caso, sconsigliamo di usarla con continuità, ma preferire invece un utilizzo saltuario.

  • Buongiorno Admin,può aiutarmi e se si in che modo l’andamento delle quote sui grafici di Better Exchange per confermare un pronostico Under ?
    Grazie.

  • Buongiorno, ho notato che sconsigliate il gioco live. Le partite con il banca X e squadra di casa favorita però non potrebbero essere prese in considerazione se la squadra di casa passa in vantaggio con una ripartizione in dutching sull’ 1X (Solitamente le quote diventano 1.50 per l’1 e 4.00 / 5.00 per la X)?
    Grazie mille e buona giornata.

    • Markyno se fai una domanda di questo tipo è importante fare un caso reale altrimenti diventa difficile ragionare sui numeri e soprattutto è difficile capire cosa intendi.

      Se abbiamo capito la domanda, tu chiedi qualcosa del genere:
      “Ipotizziamo una partita che è da Banca X, con quote equilibrate.
      Ipotizziamo che segni la squadra di casa, a quel punto possiamo fare un dutching su 1 e X perché ci sono quote con un 1 a 1.50… e così via”.

      Allora, se è questa la tua domanda, la risposta rimane sempre la stessa.
      No, lo riteniamo sbagliato. Se un match è da banca X non è da banca ospiti. Se poi dopo che è passata la squadra di casa segna due goal la squadra ospite? Perdi. E anche molto.

      Perchè dare un dutching 1X quando hai un 1 a 1.50 è comunque poco profittevole e con un importo giocato elevato.
      Quindi questa tecnica ha buchi da tutte le parti, ti basta un match errato per perdere tanto.

      Non solo, se un pronostico è da Banca X significa che è… da Banca X.
      Semplice. Se tu giochi il pronostico prematch e poi segna la squadra hai già una situazione di profitto e puoi scegliere cosa fare, nell’altro caso no.

      Inoltre l’altro caso ti crea stress perché comunque devi aspettare una situazione di quel tipo.
      Insomma fai tutti gli errori di utenti neofiti e che perdono soldi.

  • Buongiorno a tutti. Io volevo chiedervi se in passato siete stati anche voi cattivi scommettitori e cosa vi ha fatto scattare la molla per diventare vincenti? E poi solo se volete condividere, quanto in percentuale avete aumentato la vostra cassa da quel giorno a oggi? Un abbraccio e buon bet!

    • Andiamo per ordine. La capacità di pronosticare bene è storica, sin dai tempi del Totocalcio. All’epoca però per quanto si era bravi era difficile fare un 13 visto che bisogna azzeccare con 13 segni secchi 13 partite.

      Quando sono arrivate le scommesse online ci è sembrato sin troppo facile perché inizialmente potevamo anche scegliere poche partite.

      Poi abbiamo fatto esperienza e abbiamo visto che si poteva vincere meglio giocando con le singole e abbiamo vinto costantemente con le scommesse tradizionali.

      Quando abbiamo scoperto il Punta e Banca ci sembrava il paradiso ed è per quello che siamo stati felicissimi quando è stato legalizzato il betting exchange .it nel 2014.

      In termini di perdite forti, mai state. Ai tempi del Totocalcio si giocavano solo due colonne, raramente sistemi. Era inutile buttare soldi.

      Con le scommesse tradizionali la nostra capacità di saper pronosticare bene non ci ha mai fatto perdere. Poi naturalmente l’esperienza l’abbiamo fatta, qualche botta è capitata, qualche giornata che chiamiamo “raptus” è capitata, ma casi rari e comunque facente parti di un percorso.

      Poi piano piano abbiamo migliorato e affinato le tecniche.
      In termini di soldi vinti non si contano, periodicamente ritiriamo le vincite e giochiamo sempre e solo con soldi vinti.

      Giocando poco, con moderazione e solo quando siamo convinti.

      Sono tutte cose che cerchiamo di spiegare alla community.

      Se dovessimo voler spingere, avere pressione, sicuramente i risultati sarebbero negativi. Essere liberi mentalmente, giocare solo pochi soldi e in maniera intelligente è quello che fa diventare le scommesse una passione e non un vizio.

  • Buongiorno volevo chiedervi per la strategia over 1.5 se conviene uscire con una perdita di circa metà della responsabilità dopo il primo goal o restare fino alla fine…ad esempio se mancano 15 min e puoi ancora uscire con meta della responsabilità….grazie

    • Allora beppe91 prima di tutto usa termini italiani, abbiamo corretto noi per te, non fosse altro che sono più chiari e che in genere termini stranieri sono usati da qualche fanfarone del web che rovina le persone spiegando male il betting exchange.

      Quindi se vuoi parlare di uscire in anticipo con un negativo, puoi parlare di perdita o al massimo se proprio vuoi usare un termine inglese di “cashout negativo” o “stop loss”.

      Allora, questo dipende da te, noi siamo contrari ad uscire in anticipo da una scommessa in negativo, vogliamo uscire sempre e solo quando c’è un profitto tra il 20% e il 50% o, se la partita è in bilico, magari verso il 75′ e non siamo sicuri con un profitto minore o al massimo con un void.

      Nel caso di Over 1,5, se quello è il pronostico aspettiamo fino alla fine della partita.

  • Buongiorno a tutti. Nelle schede pronostico c’è una ruota colorata (celeste giallo e fucsia) con le percentuali di uscita dei segni 1 X 2. Noto che frequentemente questi valori sono in contrasto con quelli che sono gli altri dati statistici ( ultime 10 partite, ultime 5 ). La regola è quella di scartare queste partite perché hanno i dati che NON vanno nella stessa direzione. Mi chiedo: come mai c’è questa discordanza (a volte anche netta)? Credo di aver capito che quelle percentuali derivino da un vostro algoritmo. Ma non si basa anche l’algoritmo su dati statistici? Grazie per la risposta e soprattutto per l’assistenza assidua che ci fornite.

    • Quello è un nostro indicatore che serve proprio a definire la scheda pronostico. Va considerato con lo stesso livello di attenzione degli altri.
      Dei valori dei bookmaker non ci interessa nulla.

  • No. Segnatelo perché lo diciamo sempre. Si basa sull’importo giocato, cioè quanti soldi della tua cassa metti sulla scommessa.
    Quanti soldi hai messo sulla scommessa 100 o 200? Naturalmente 200.
    Quindi se hai guadagnato 30 euro hai vinto il 15%.
    Mai e poi mai parliamo di profitto massimo ottenibile, quello è un riferimento che usano utenti inesperti alle prime armi e i fanfaroni del web.

    • Non è sbagliato al 100%, diciamo che quello che manca è una netta favorita. C’era forse troppo equilibrio anche nello stato di forma delle due squadre ed entrambe le squadre avevano difficoltà a vincere.

  • Buongiorno a tutti e buongiorno admin,mi è capitato 2 sole volte: banco x ove ci sono le condizioni giuste ( favorita casa-punta x più alta-e squadre che segnano e subiscono) c’è un’ espulsione nei primi 15/20 minuti e la partita finisce 0-0. Al momento dell’espulsione ho avuto la fortuna di uscire con un void una volta e una piccola perdita (0.10 cent),la domanda è questa : in altri casi conviene aspettare e dare cmq fiducia al pronostico o ormai la partita è falsata dall’espulsione e conviene se possibile tutelare la cassa?
    Grazie mille

    • Prima di tutto precisione che per identificare una partita da Banca X non basta vedere il grafico betting exchange, altrimenti mandiamo sulla cattiva strada utenti neofiti.
      Quindi chiaro che vuoi dire, ma ricordiamo che prima si studia la scheda pronostico e si vede se la partita può essere da Banca X poi si cerca conferma nel grafico.

      Fatta la dovuta premessa andiamo alla tua domanda, quando c’è una espulsione, si, purtroppo la partita è falsata. Nel caso di 0-0 in realtà spesso l’espulsione permette di avere subito un profitto perché si alza la possibilità che vinca la favorita. Se l’espulsione però è della favorita e da un VOID meglio uscire e passare ad un altro match.

      Se invece c’è un negativo preferiamo tenere e dare fiducia al pronostico, dopotutto se c’è un banca X si pensa che anche la squadra sfavorita poteva vincere.

    • Prima di quella partita l’Arsenal veniva da due partite in trasferta dove non aveva segnato mentre il Chelsea da due partite in casa dove non aveva subito goal. Lo 0-0 ha coronato questo trend.
      Niente di strano quindi ci poteva stare una partita da NoGoal e una partita da NoGoal può essere anche un Under, soprattutto se ci sono due squadre con valori in campo simili.

  • Buongiorno, cosa ne pensate della strategia di puntare due mercati che vanno nella stessa direzione per aumentare il profitto magari con un trading anticipato?
    Esempio : pronostico una partita da under e punto under 2,5 e under 3,5 per uscire anche separatamente ad un certo profitto. Grazie

    • Questo metodo, così il sistema opposto basato sugli over, porta a perdere nel lungo periodo. Si perde il controllo, meglio concentrarsi solo su un mercato alla volta. Esperienza.

  • Le sessioni domande e risposte come questa sono fonte preziosissima. Molte domande che avevo sono state già fatte da altri utenti. Buona giornata a tutti e un saluto all’admin

  • Buongiorno, quando faccio una bancata ho una determinata responsabilità ma in realtà è come se stessi puntando ad una certa quota. Esiste un calcolo veloce per determinare questa quota ?
    Grazie.

    • E’ una domanda che gli utenti neofiti fanno spesso ma che è sbagliata come approccio. Bisogna imparare a dialogare con il Betting Exchange e con le sue caratteristiche. Se si inizia a fare questi ragionamenti si trasforma in complicato una cosa che è molto semplice come il Punta e Banca.
      Se ti serve sapere comunque la quota puoi usare un trucco semplice, prendi il calcolatore Punta e Banca http://bettingexchange.it/calcolatore-punta-e-banca/, vai nella sezione Banca, quella rosa, inserisci la quota di tuo interesse, poi inserisci come Vincita Desiderata un importo tale che ti porta la responsabilità a 100. Ad esempio se inserisci una quota Banca a 2.67 e una Vincita Desiderata di 60 euro avrai 100.2 di responsabiltà (quindi 100 euro).
      Significa che per vincere 60 euro devi mettere 100 euro, corrisponde quindi al 60% della vincita che a sua volta è una quota di 1.60. 😉

  • Ciao. Domanda sul Popolo QSC. Forse lo scorso anno, faceste un sondaggio chiedendoci da dove scriviamo.
    E’ possibile pubblicare , a titolo di curiosità, il dato che avete raccolto ?
    Sarebbe bello , però forse è complicato, una cartina d’Italia con indicate le nostre città…..

  • Ti sbagli. Il boom lo sta facendo 🙂
    Esattamente l’opposto di quanto dici.
    Come ormai periodicamente dal 2014, anno dell’arrivo del betting exchange it, il Punta e Banca è in costante crescita sia in termini di giocatori che di volumi.
    L’ultimo dato fornito addirittura parla di +77%, vedi qui => http://bettingexchange.it/betting-exchange-cresce-ancora-maggio-2017-77-19539/

    La tua domanda corretta semmai dovrebbe essere “Perché ci sono ancora molti utenti che scommettono nei centri di scommesse fisici?”.
    Perché va bene così, ognuno fa quello che vuole.

    Tutti noi sappiamo che scommettere online è la cosa migliore e ancor di più giocando con il Betting Exchange, ma se ci sono tantissime persone che per ignoranza tecnologica, pigrizia, o per tanti motivi vanno a scommettere nei centri fisici che ci possiamo fare? E’ una loro scelta.

    Ad un amico non diremmo mai di scommettere in un centro fisico.
    Perché li si va e si mettono soldi senza averne il controllo. Online con la cassa che viene caricata solo quando serve e con i limiti di gioco c’è molto più controllo ed è molto più divertente.

    Tornando al betting exchange .it i risultati sono non solo in linea con le aspettative, ma anche di più. All’inizio si aveva paura che alcuni utenti non capissero il funzionamento, ma grazie al sito http://BettingExchange.it sono sempre di più gli utenti che stanno andando sulla retta via.

    Certo, ci sono poi altri siti che creano confusione e sono fatti male, ma che ci possiamo fare? Noi vi suggeriamo di studiare solo su BettingExchange.it, il miglior sito, fatto bene, gratuito e completo.

    Poi qui su QSC ogni giorno si parla di scommesse e soprattutto Betting Exchange, quindi c’è modo di migliorarsi e tutto rigorosamente .it

    Viva l’Italia, Viva il Betting Exchange, Viva il .it 😉

  • Si certo!
    Si tratta di un progetto di QuoteScommesseCalcio.com lo abbiamo creato proprio per aiutare gli utenti a realizzare per ogni partita un buon pronostico.
    Ci sono state due fase di sviluppo, una prima fase riservata solo ai Fedelissimi QSC, e una successiva aperta a tutti gli utenti del Popolo QSC, poi c’è stato il rilascio a pubblico dal Gennaio 2017.

  • Buon giorno a tutti e grazie per questa opportunita’.
    Vorrei sapere quali sono i parametri da considerare per fare un buon pronostico dutching 1x?
    Grazie 1000.

  • Buongiorno ! Io volevo chiedere… analizzando una partita su Pronostico.it se mi trovo nella situazione che la squadra di casa segna ma non subisce quasi mai e altrettanto la squadra ospite come la devo interpretare la partita ? Quale pronostico sarebbe più corretto ?

    • Questo può essere un indicatore da Under, ma da soli questi dati non sono sufficienti a determinare nessun pronostico, devi collegarli agli altri dati della scheda pronostico di Pronostico.it.

  • Theniko79, intanto per cortesia la prossima volta rispetta i punti indicati nell’articolo del giorno, le domande devono essere sintetiche e chiare e tu avevi scritto tanta “fuffa” e poi non si capiva cosa stavi dicendo.

    Abbiamo quindi eliminato la prima domanda e inserito la seconda che è più chiara.

    La risposta è certo, puntare 1-0 è una tecnica presente sul sito BettingExchange.it, quindi è valida, è buona, si può utilizzare => http://bettingexchange.it/puntare-il-risultato-esatto-1-0-nel-calcio-12971/

    L’importante è che come al solito si studino partite che possono andare in quella direzione.
    Se usi a tappeto sempre e solo questa strategia senza studiare il pronostico perderai al 100% nel medio-lungo periodo.

    • Adottare dei sistemi è un’evoluzione del percorso di uno scommettitore, ci scriveremo presto un articolo. Rimane il fatto che nella catena dell’evoluzione siamo ancora a livelli più bassi.
      Immagina qualcosa tipo questo:
      1) Betting Exchange => 10 in pagella
      2) Singole => 8 in pagella
      3) Sistemi => 5,5 a volte insufficiente (5) a volte sufficiente (6)
      4) Multiple => 3 in pagella, Scarso

    • Il Punta X pur essendo una delle strategie fondamentali è difficile da giocare in quanto è troppo fragile e la quota si muove in genere lentamente. Si tratta di una scommessa che andrebbe giocata principalmente live, ma con un rischio abbastanza elevato.
      La quota si abbassa si con il tempo, ma diminuendo il tempo diminuisce anche la possibilità che la partita si addrizzi verso una X nel caso in cui segni una delle due squadre. Per questo motivo molto meglio bancare una X che puntarla.

  • Cosa ne pensate sull’operare guardando la partita in diretta? , Quindi puntare sul risultato attuale della partita, ed uscire nel momento di potenziale pericolo goal per poi rientrare e cosi via. Una sorta di scalping leggero .

    • Non esiste lo scalping leggero, quello a cui tu fai riferimento è uno scalping classico e quello che suggeriamo di prendere con le molle.
      Trovi qui le info http://bettingexchange.it/scalping/ .

      Consigliamo di evitare lo scalping, spesso è usato da utenti alle prime armi o da qualche male informato del web che lo promuove come se fosse una cosa innovativa quando in realtà è la cosa più banale (come scoprire l’acqua calda), ma molto pericolosa, del Betting Exchange.

      Con lo scalping bastano poche partite sbagliate per non guadagnare mai più per questo motivo consigliamo di evitarlo. Pericoloso.
      Con lo scalping è inimmaginabile avere un guadagno tra il 20% e il 50% a partita che invece è il nostro obiettivo.

      Differente invece è fare trading senza fare scalping, quindi cercando di vincere percentuali interessanti e non solo pick tick, come facciamo noi insomma. In quel caso puoi anche scommettere live ma rimane il fatto che la soluzione migliore è fare prima il pronostico.

      Ad esempio fai un pronostico, vedi che la partita è da Under, e già 3-4 ore prima del match ti posizioni per ottenere una quota migliore, poi in live scegli quando uscire compatibilmente con l’obiettivo studiato nel pronostico.

      Per il resto attenzione alle terminologie, c’è molta ignoranza sul web, a tutti gli effetti chi fa trading è uno scommettitore a prescindere dalla strategia utilizzata. Vedi qui http://bettingexchange.it/mappa-delle-terminologie-betting-exchange-19398/

    • No. Unico caso eccezionale potrebbe essere un mondiale o un girone di Champions League nell’ultimo turno. Su 1.000 partite pronosticate può capitare 10 volte, quindi dato inutile, si vince meglio senza consultarlo. Questa è la nostra esperienza e vediamo che ora che lo hanno capito anche molti utenti stanno ottenendo ottimi risultati fregandosene delle classifiche.

    • Non usiamo in nessun modo le classifiche. Le vedi in Pronostico.it? No. I nostri pronostici vincenti sono i migliori al mondo senza usarle. Se le utilizzassimo il dato sarebbe sporco e le percentuali di vincita inferiori. Vedi anche altra risposta sopra.

  • Buongiorno, può essere conveniente a volte fare del trading live tipo puntare sullo 0-0 e uscire con un piccolo utile? Si potrebbe puntare cifre basse e avere un buon profitto già dopo poco. Lo stesso si potrebbe applicare per esempio a punta under 0,5 o banca over 0,5.
    Grazie mille delle vostre risposte.

  • Ricollegandomi alla domanda sopra caso di trading under over, come può essere 0,5 ad inizio partita oppure per esempio 1,5 dopo il primo goal, è meglio puntare under a quote alte e aspettare che scenda oppure bancare over a quote basse e aspettare che si alzi di qualche tick?
    Grazie mille

    • Domanda non chiara, hai fatto una premessa che probabilmente poi non serve per il resto della domanda. Se la promessa invece è strettamente collegate non ne capiamo il senso.
      In merito a puntare o bancare è la stessa cosa.

  • Considera che quando scommettiamo in maniera seria vinciamo sempre. Può capitare un errore ogni morto di Papa. A quel punto la gente e gli amici ci dicono “fate solo questo! ” e invece la nostra risposta è NO.
    Il motivo è semplice il segreto del nostro successo è la capacità di gestire le scommesse come una sana passione, scommettiamo solo quando siamo sicuri, ci sono periodi più intensi e altri meno intensi.
    Se fosse un lavoro dovremmo invece avere una pressione che non ci piace.
    Ora, se noi praticamente riusciamo a vincere sempre e non lo usiamo come lavoro full-time, come potremmo dire ad altri di farlo diventare un mestiere? Solo qualche fanfarone del web può dirvi una cosa del genere.
    Considera che le scommesse sono belle, si può guadagnare ok, ma deve essere sempre visto come una cosa in più.
    Non si può programmare un futuro con le scommesse sportive.
    Ora all’interno del nostro gruppo c’è chi opera di più e guadagna in maniera costante, quindi potrebbe pensare di fare solo quello, ma non lo fa. Scelta intelligente.
    Se un giorno stai male, se un giorno vuoi andare in vacanza, se un giorno vuoi uscire con una ragazza che ti fa perdere la testa, non potrai scommettere e se non scommetti non guadagni.
    Quindi bisogna prima di tutto lavorare in maniera normale e poi se inizi ad avere profitti costanti ben venga, ma tienitelo come hobby, in questo modo rimarrà sempre un piacere, fidati di noi. 😉

  • Non esiste una regola fissa, a volte può scendere e a volte salire.
    Anzi, semmai è vero il contrario, la favorita in genere tende a scendere perché si crea un effetto massa. Ad esempio se vedi le quote del Napoli in casa tendono a scendere.
    Se vuoi comunque vincere in maniera sistematica con il prematch lascia perdere rischi di farti male.
    Devi sempre prima di tutto fare un pronostico, magari lo prendi prematch e poi se la quota scende puoi anche decidere di uscire in anticipo e accontentarti di un piccolo utile.
    Fare il contrario e fissarsi su capire come andranno le quote già nel prematch ti porterà solo a trovare i soliti fanfaroni del web che ti faranno perdere tempo e soldi.

  • La logica in genere è questa, si gioca una percentuale della cassa che può essere dal 2% o al 10%. Facciamo conto che abbiamo cassa di 1.000 euro e giochiamo 5%, l’importo scommesso è di 50 euro, se abbiamo un profitto tra il 20% e il 50% lo riteniamo buono per uscire, in questo caso tra 10 euro e 25 euro.

  • Dalla nostra esperienza rimangono informazioni utili, perché combinate anche con gli altri indicatori.

  • Non c’è un numero preciso, più sono vicine più è equilibrato. Potrebbe essere ad esempio 12 vs 13 ma anche 15 vs 19. Non è una differenza abissale.

  • A volte mi é capitato di puntare sulla squadra favorita quando perdeva. Finora mi é sempre andata bene e un solo goal mi ha permesso sempre di uscire in profitto . Cosa ne pensate di questa tecnica?

  • Bene, chiudiamo qui!
    Anche oggi è stata una lunga sessione di domande e risposte, vi stiamo viziando 😉

    Buone scommesse a tutti e ricordate di giocare sempre con moderazione, intelligenza e divertimento.

Comparazione Bonus

€410 APRI
€400 APRI

Comparazione Bonus Scommesse. Riservato ai maggiori di 18 anni. Gioca con moderazione.