Quote Scommesse Calcio ®

Meglio scommettere sulle coppe o sui campionati? Ecco le risposte

Non si può scommettere su tutte le partite di calcio, anzi è necessario fare dei filtri. Una domanda che spesso mi viene fatta è se sia meglio giocare sulle coppe, ad esempio Coppa Italia, Champions League, ecc, oppure sui campionati.

Meglio scommettere sulle coppe o sui campionati?
Meglio scommettere sulle coppe o sui campionati?

Stando ogni giorno a contatto con migliaia di utenti da tantissimi anni ne ho sentite di tutti i colori, c’è chi ad esempio dice di non scommettere su una partita di campionato o di andare contro la favorita se c’è poi in settimana un turno di coppa, altri che sulle coppe proprio non vogliono giocare.

Quindi alla domanda “Meglio scommettere sulle coppe o sui campionati?” rispondo su entrambi. Dico questo perché si può giocare indistintamente su tutte le competizioni. Le variabili discriminanti sono altre e sono da cercare nella continuità di informazioni a disposizione.

Prendiamo ad esempio quattro situazioni:

  • Serie A
  • Champions League
  • Finalissima Italia-Argentina
  • Nations League

Il campionato di Serie A ci permette di avere un lungo cammino e tante informazioni e, seguendo il metodo del libro Quote Scommesse Calcio e utilizzando Pronostico.it, è possibile anche fare scommesse sulla prima giornata di campionato.

Discorso leggermente differente è la Champions League dove potrebbe essere più saggio evitare la primissima giornata. Ad ogni modo, risultati alla mano, seguendo sempre il metodo del libro QSC e Pronostico.it siamo riusciti a fare bene anche su questo torneo sin dalla giornata di esordio. Il problema potrebbe nascere solo nel caso in cui ci siano squadre di campionati minori per cui non abbiamo sufficienti informazioni tali che su Pronostico.it c’è una scheda incompleta. In questo ultimo caso è meglio non scommettere, in tutti gli altri casi si può fare.

La Finalissima Italia-Argentina è una partita su cui non scommettere. Le due squadre arrivano senza una storia recente su quel torneo, si tratta di una partita unica ed è una sorta di amichevole. Sulle amichevoli non bisogna mai scommettere, quindi su questa partita meglio divertirsi a fare il solo pronostico.

Diverso è il discorso della Nations League che è un torneo strutturato e che permette di essere studiato, analizzato e si possono ottenere dei pronostici vincenti. Quindi in questo caso è possibile scommettere.

Quindi la discriminante per capire se su un torneo si può scommettere o meno è la presenza di dati che permettono di analizzare il pronostico altamente probabile. Qualora abbiamo un pronostico con queste caratteristiche, e solo in questo caso, allora si può prendere in considerazione di effettuare una scommessa.

L’importante è non forzare mai e poi mai la mano. Meglio evitare di scommettere e se proprio volete gustarvi la partita dicendo prima come finirà, allora fate solo il pronostico, senza metterci soldi.

Lo schema è questo:

  • Pronostico probabile -> Posso scommettere
  • Pronostico dubbio -> Non scommettete

Semplice, lineare, ma spesso non viene seguita questa regola. Molti utenti giocano senza logica, mentre invece la razionalità è la chiave del successo. Con il libro Quote Scommesse Calcio e Pronostico.it avete tutto quello che vi serve per realizzare dei pronostici probabili e capire, di volta in volta, se vale la pena scommetterci o meno.

Abbonati a Pronostico.it PREMIUM per avere decine di pronostici vincenti ogni giorno. Info Abbonamenti

betfair 1 €410 PIÙ INFO
sisal 2 €450 PIÙ INFO
snai logo.png 3 €305 PIÙ INFO

Comparazione Bonus. Riservato ai maggiori di 18 anni. Gioca con moderazione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per dare il voto

Voto medio 5 / 5. Totale voti: 13

Non ci sono voti. Vota per primo!

Inserisci commento

Comparazione Bonus

€410 APRI
€450 APRI

Comparazione Bonus Scommesse. Riservato ai maggiori di 18 anni. Gioca con moderazione.