Quote Scommesse Calcio ®

Juventus sesto scudetto di fila. Ora tocca al Napoli. Forse.


Care amiche e cari amici del Popolo QSC buon inizio settimana!

La domenica ha sigillato il successo della Juventus in campionato, sesto scudetto di fila, meritato, questa volta bisogna ammettere che non ci sono scusanti calciopoliane. La Juventus che è risalita dalla Serie B è tutta nuova, nuova dirigenza, nuovo stadio e tanti successi. Speriamo da italiani che ora vinca anche la Champions League.

Per il prossimo anno invece possiamo mettere in pole position il Napoli. Se solo avesse uno stadio migliore aumenterebbe a dismisura questa probabilità ma per ora rimane un “cesso” secondo De Laurentiis e questo non aiuta certo a vincere. Quando lo Stadio San Paolo è pieno può diventare difficile per gli avversari giocare ma quando è semivuoto e fatiscente allora è un dramma.

Vedremo cosa succederà, intanto godiamoci questo momento d’oro per le squadre italiane.

E la Roma? Senza Spalletti difficile vedere la Roma candidata per lo scudetto. Gli americani sembrano per ora mancare sempre l’ultimo passo per far diventare grande la squadra. Ad esempio come mai non hanno comprato un sostituto per Djeko? Ci vuole tanto a capire che un campionato va fatto con almeno 2 giocatori per ogni ruolo?

Da oggi fino a fine luglio quindi sarà molto importante vedere quale sarà il mercato della Roma, sia nella rosa ma anche e soprattutto per capire chi ci sarà sulla panchina giallorossa.

E le altre? Se gli americani stanno facendo male non si può dire che gli asiatici, malesiani, tailandesi o cinesi che siano, stiano facendo meglio. L’Inter sembra la squadra che abbiamo visto tante volte, tanti giocatori promettenti e scarsi risultati e recentemente solo calciopoli l’ha aiutata a vincere.

Il Milan finisce l’epoca Berlusconiana, quella dove in Italia bisognava per forza avere una squadra di calcio per essere considerato un imprenditore importante e quella dopata dai tanti milioni che hanno contributo a trasformare tutto un reality show. Dall’acquisto di Lentini in poi in campo sono scesi i soldi e non gli uomini.

Ora arriva una nuova dirigenza sulla panchina rossonera ma, se i cugini dell’Inter sono un riferimento, difficile vedere il Milan favorito il prossimo anno per lo scudetto.

La Fiorentina ha finito il suo secondo ciclo dell’era Della Valle. Un peccato perché la squadra stava crescendo bene ma i tifosi sono troppo polemici e capaci di affossare una squadra che alla fine del girone di andata della scorsa stagione era al primo posto.

C’è una novità importante, lo stadio, quello promesso in campagna elettorale da Renzi quando era sindaco di Firenze nel 2009, quello che i Della Valle reputano fondamentale per creare una società vincente. Si realizzerà? Quando? Vedremo intanto la situazione è difficile ora perché il tutto ruota sui talenti viola.

In primis Bernardeschi, maggiore talento italiano che abbiamo visto negli ultimi anni, dovrà decidere se diventare il nuovo Totti d’Italia o se andare all’estero in un grande club. Abbiamo la sensazione che andrà in Premier League, magari nel Manchester United di Mourinho o nel Chelsea di Conte, vedremo se la nostra previsione sarà azzeccata.

Sarà un peccato per la Fiorentina ma dopotutto possiamo capirlo, non giocare nemmeno una coppa è dura e non ha senso rimanere un altro anno. Quindi da parte nostra, malgrado a malincuore, siamo a favore di un trasferimento del giovane talento all’estero.

La Lazio ha fatto bene, benissimo, oltre ogni più rosea previsione e questo può essere un limite. Già Pioli fece molto bene alla sua prima stagione sulla panchina biancoceleste e poi fu cacciato dagli stessi tifosi che lo osannavano, pubblico un po’ volubile quello laziale. Non resta alla squadra di Lotito di provare a vincere ancora una volta Tim Cup e Supercoppa puntanto sulla formula della Coppa Italia pro-grandi e pro-romane. Possibile che ancora nessuno in FIGC e Lega Serie A voglia cambiare questo regolamento?

Sorprese? Al momento non ne vediamo, Napoli e Juventus si contenderanno lo scudetto con la Roma terza favorita. Nell’ordine vediamo Napoli, Juventus e staccata la Roma. All’inizio di questa stagione invece vedevamo Juventus, Roma e staccato il Napoli. Che dire per ora va tutto come previsto.

Comparazione Bonus

QSCbonus per sempre sia su singole che multiple. APRI QUI BONUS

Betfair 100% fino a €50 + €5 a settimana (nuovo). APRI QUI BONUS

Snai 100% primo deposito fino a €300 (nuovo). APRI QUI BONUS

Il gioco è riservato ai maggiori di 18 anni e può provocare dipendenza; giocare solo su siti autorizzati da AAMS.

Podcast

Ascolta "Giulio Giorgetti - Calcio, pronostici, betting exchange, scommesse" su Spreaker.

Inserisci un commento

Qui sotto puoi inserire i tuoi commenti. Se questo è il tuo primo commento assicurati di leggere prima con attenzione la pagina Come partecipare

19 commenti

  • Buongiorno a tutti! Mettiamo anche l’anno prossimo prima la Juve e poi il Napoli. Per il resto condivido tutto?! Dajeee

  • Buongiorno bella gente. Bell’articolo riassuntivo della situazione calcio in Italia. Condivido tutto, in modo particolare la visione presente e passata del Milan: non so in quanti si possano ricordare di cosa ha rappresentato il passaggio di Lentini dal Torino al Milan. A noi tifosi piace sognare, e il bello sarebbe se anche le squadre, definiamole impropriamente più piccole , o se vogliamo meno “big”, potessero lottare per lo scudetto. Un campionato tipo anni 60, dove i primi posti se li giocavano, a turno, Juve, Bologna, Torino, Milan, o poi Roma, Fiorentina Napoli….. un bel mix. Chissà quando rivedremo un campionato così ? ps: ma solo io ho l’impressione che nella foto di questo post il braccio di Chiellini sia sproporzionato ???

  • Buongiorno e buon inizio settimana! Juventus meritatamente campione! Ovviamente il 3 giugno si tifa italia, e dall’anno prossimo speriamo che qualche squadra prenda a modello la Juve e cominci a puntare in primis sull’organizzazione.
    Io vorrei aggiungere congratulazioni all’Atalanta, sperando che non venga smantellata, ho visto giocare dal vivo la squadra di Gasperini quest’anno contro il Crotone. Stadio pieno peccato che era davvero fatiscente. Ho letto che dall’anno prossimo inizieranno i lavori per rifare lo stadio di Bergamo, che è diventato di proprietà dell’Atalanta.
    Per l’anno prossimo è presto per dire, l’importante è non perdere la solita squadra ai preliminare di Champions e andare finalmente a giocarcela ai gironi con tre.

  • Ciao a tutti…se le cose non cambieranno (e no, non cambieranno) anche l’anno prossimo sarà dominio Juve in Italia. Non hanno avversari.
    Il punto debole della juve é l’età anagrafica però, l’ossatura della squadra é ben over 30.
    Prevedo ancora 1 o 2 anni di dominio, poi si vedrà. Molto dipenderà anche dal calciomercato estivo.
    Detto questo non è un pronostico ma una pazza idea/domanda che rivolgo più che altro alla community:
    Stasera banca X tra Pescara e Palermo?

      • Over 1.5 a quota @1,20?
        Over 2.5 a quota @1.50 mi pare poco pagato in relazione al rischio

        • No il punto è che proprio in relazione al rischio è accettabile, l’over 2,5 è dato tra 1.55 e 1.59. Sarebbe basso se fosse una partita normale ma considerando che siamo a fine stagione potrebbe esserci un po’ di leggerezza vista anche nelle altre partite.
          In genere l’over 2,5 lo prendiamo a quota sopra 1.70 ma l’effetto fine stagione può giustificare una quota più bassa.

          • ok grazie per le delucidazioni…probabilmente mi gioco una piccola % della cassa, ma deciderò il da farsi.
            Probabilmente si potrebbe anche chiudere qui la stagione di scommesse sul calcio 2016/17.

            • Alla fine è arrivato solo un over 1,5 ma il goal arrivato subito ad inizio partita ha permesso già di chiudere con buon profitto.

  • Ciao a tutti
    per l’ anno prossimo preferisco dare un parere dopo il mercato estivo adesso mi viene da dire Juve (anche per tifo). Spero nella conferma dell’ Atalanta che mi è piaciuta tantissimo e penso che anche il Sassuolo si piazzerà meglio di quest’ anno nel quale penso che abbia sofferto parecchio gli impegni in europa league. Roma e Napoli non le vedo molto pericolose in questi anni mi sono sembrate incapaci di costruire una mentalità vincente, Milan e Inter bisogna vedere come si organizzano. Avrei visto bene l’ Inter nel caso in cui fosse rimasto De Boer.
    Nella Lazio credo che Inzaghi abbia fatto andare la squadra oltre le aspettative, credo al massimo un 4 posto. penso anche che il Torino possa fare bene.

  • Sono fatti. Possiamo rileggere quanto vuoi ma è corretto. All’epoca le squadre più forti erano Juventus, Milan, Inter e Roma. Tolte Juventus e Milan le due squadre rimaste sono state Inter e Roma che sono arrivate puntualmente prima e seconda per 5 anni consecutivi. In pratica hanno avuto la vita semplificata per assenza delle due più grandi rivali di quel periodo.

    • Pensò intendesse dire che l’Inter, oltre ad approfittare della mancanza delle rivali, ha anche avuto la bravura del creare, con mancini e con mou poi, una macchina perfetta capace di vincere ancora il tanto discusso triplete

      • Si certo, anche il Napoli quest’anno avrebbe vinto lo scudetto se non ci fossero state Juventus e Roma.

        L’analisi indica che l’Inter non ha più vinto nulla da molto tempo, le ultime vittorie le ha fatte con una situazione favorevole dopo calciopoli.

        Probabilmente anche questo fatto non ha aiutato la squadra a crescere ed è il motivo per cui continua a stentare.

        Al momento non vediamo segnali di cambiamento, se dovesse arrivare Spalletti sicuramente potrebbe essere un ottimo punto di partenza per tornare a vincere ma vedremo prima dell’estate quando ci saranno tutti gli elementi a disposizione per valutare.
        Per ora confermiamo, Napoli su tutte.

Comparazione Bonus

Betflag
€20 bonus senza deposito + bonus a scelta fino a €1000
Betfair
€50 a rimborso + 5 euro ogni settimana
BetX
QSCBONUS bonus a vita su tutte le scommesse sia vincenti che perdenti
SNAI
Bonus fino a 300 euro
Stanleybet
bonus €10

Siti legali autorizzati dallo Stato italiano (AAMS). Gioco riservato ai maggiori di 18 anni. Il gioco può provocare dipendenza psicologica; giocare con moderazione.

Accesso Rapido

Accesso rapido

You cannot copy content of this page